Tre Passi Pratici per Iniziare il Tirocinio con Garanzia Giovani

Il progetto Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile interamente dedicato ai cosiddetti “Neet” (Not in Education, Employment or Training) ossia soggetti privi di occupazione di età compresa tra i 15 e 29 anni. Questo ha l’obiettivo, da un lato, di inserire i giovani nel mercato del lavoro, dall’altro, di incentivare le imprese e gli imprenditori all’occupazione, usufruendo di fondi europei.

1 - I PRESUPPOSTI

A chi è diretta: trattandosi di una politica per i giovani, è rivolta esclusivamente a ragazzi che presentino i seguenti requisiti:

  • non essere inseriti in un percorso scolastico/universitario;
  • non partecipare a corsi di formazione;
  • non essere occupati in altre attività lavorative.

Chi ne può usufruire: tutte le associazioni, fondazioni, imprese e studi professionali.

2 - LA PROCEDURA

Primariamente il giovane dovrà iscriversi sul sito istituzionale di Garanzia Giovani (Aderisci a Garanzia Giovani).

Una volta iscritto, verrà contattato dal Centro Per l’Impiego (CPI) per un colloquio orientativo e per l’attribuzione del relativo profilo professionale, necessario per la successiva stipula del Patto di Servizio, consistente in un accordo tra i due soggetti volto alla futura occupazione e/o formazione professionale.

A questo punto si presentano due possibilità:

  1. il giovane che presenti i requisiti di cui al punto 1), già iscritto al CPI, trovi un’impresa interessata al profilo professionale da questo ricoperta;
  2. l’impresa, in cerca di una determinata figura professionale, si rivolga direttamente al CPI al fine di soddisfare la propria esigenza.

In entrambi i casi l’impresa provvederà alla stipula della Convenzione presso il CPI territorialmente competente insieme al futuro tirocinante, sottoscrivendo contestualmente un progetto formativo elaborato ad hoc per l’inserimento professionale del giovane, della durata di sei mesi.

3 - PROFILO ECONOMICO

Stipulata la Convenzione ed il Progetto Formativo, il tirocinante che usufruisce di Garanzia Giovani verrà direttamente retribuito dalla Regione di appartenenza per il tramite dell’INPS, per un importo che varia di Regione in Regione.

Il relativo esborso potrà avvenire bimestralmente oppure al termine dei 6 mesi, a scelta del beneficiario, il quale dovrà provvedere autonomamente alla richiesta di liquidazione dei compensi inviando Racc. A/R direttamente alla Regione per mezzo dei moduli che verranno rilasciati dal CPI al momento della stipula della Convenzione e del Progetto.
L’impresa, dal canto suo, avrà a proprio carico soltanto l’assicurazione per la responsabilità civile estesa ai tirocinanti e la copertura assicurativa INAIL.

Questo strumento, di semplice e rapida attuazione, rappresenta una importantissima possibilità per i giovani di inserirsi nel mercato del lavoro, garantendo loro un’esperienza professionalizzante altrimenti preclusa, che gli permette di valorizzare le proprie attitudini ed il proprio background formativo e professionale. Per le imprese rappresenta invece una fondamentale risorsa che permette di investire su giovani motivati e rinnovare così il proprio capitale umano.

Tre Passi Pratici per Iniziare il Tirocinio con Garanzia Giovani - Come Funziona

Andrea Giovannetti

Consulente del Lavoro

Cammini Ciclovie Ippovie del Lazio - Focal Point

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra lista per avere tutte le novità direttamente nella tua casella di posta.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest