Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Sfruttamento del Suolo  Paesaggio e Turismo

Gli appassionati di escursioni, di passeggiate rigeneranti tra i boschi e non ultimi i pellegrini che percorrono la Via Francigena diretti a Roma, ben conoscono le bellezze paesaggistiche della Tuscia.

Bellezze che, a quanto pare, nei prossimi mesi saranno deturpate da una serie di progetti riguardanti impianti geotermici da realizzare in molti comuni di questa zona del Nord Lazio.

La Faggeta dei Monti Cimini

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Senza entrare in questioni tecniche e di ordine utilitaristico, crediamo che sia molto importante valutare quanto queste centrali potranno danneggiare un territorio che, per scelta, è votato all’agricoltura e al turismo di qualità.

Con ogni probabilità, nei prossimi mesi saremo costretti ad assistere all’inizio delle ricerche  geotermiche sui Monti Cimini, nonostante il parere contrario di Sindaci e cittadini.

Lago di Bracciano – Anguillara

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Lago di Bolsena – Agricoltura

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Al di là delle questioni prettamente tecniche, che non spetta qui in questa sede avallare o smentire, preferiamo porre l’accento circa la bruttezza e l’inquinamento paesaggistico delle centrali, come ad esempio Latera (Vt) e Monte Amiata (Toscana).

 

La realizzazione di un impianto geotermico richiede non solo il “consumo” di ampie aree di territorio, compreso il passaggio della rete per la distribuzione dell’energia prodotta, ma ha bisogno di enormi quantità di acqua, mettendo a rischio i bacini vulcanici presenti nella nostra regione.

Impianto Geotermico Larderello

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Lago di Bracciano ed Emergenza Idrica

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

È di questi giorni la notizia dello stato del Lago di Bracciano che appare come un vero e proprio disastro ambientale, non per la geotermia, ma per la crisi idrica che ha colpito gran parte dell’Italia.

Ciononostante anche le aree intorno al Bracciano e dei Castelli romani rientrano nei piani di ricerca.

La Riserva Naturale  del Lago di Vico

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Molti comitati di cittadini delle aree interessate stanno evidenziando criticità a vari livelli ma, nel nostro caso, quello che vogliamo ribadire è che non possiamo sfruttare sempre l’ambiente e tutto ciò che lo abita come una “cosa” in nome di un cosiddetto progresso che, spesso, maschera speculazioni economiche.

Vogliamo ricordare che queste zone sono ritenute, in molti casi, aree biologiche di notevole interesse perché custodiscono piante e animali la cui vita dipende proprio dal mantenimento dello status quo.

Senza contare i numerosissimi siti archeologici presenti nel territorio della Tuscia.

Quindi, non solo danni al turismo e alla vocazione agricola di questo territorio frutto di scelte politiche, ancora poco incisive in realtà, finalizzate allo sviluppo e alla valorizzazione delle nostre eccellenze agro-alimentari e ambientali.

Castello Ruspoli Vignanello

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Torre Evaporativa Impianto Geotermico

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Non ci sono le condizioni fondamentali per realizzare un’iniziativa di questo tipo. Fermo restando il no forte e chiaro delle popolazioni locali, mancano le basi per un’iniziativa imprenditoriale in grado di sviluppare i risultati promessi in termini economici e di sviluppo. Tanto più che spesso i soggetti che propongono non hanno la credibilità e la forza di mettere in campo un progetto adeguato, capace di coinvolgere i territori e i cittadini.

On. Alessandro Mazzoli

Parlamentare

Impianto Geotermico Latera

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

La Tuscia è sotto assedio: solamente nel raggio di quattro chilometri da Ischia di Castro e Farnese ci troviamo alle prese con tre progetti. La centrale di Latera è tornata a far parlare di sé, Enel Green Power vorrebbe riaprirla. A valle, nel medesimo sito, una ditta privata con sede in Viterbo è intenzionata a creare una seconda centrale. Se non bastasse tra Farnese ed Ischia sono previsti altri quattro pozzi esplorativi. Pensiamo poi ai progetti proposti per l’Alfina e per il Lago di Vico. Invitiamo la provincia intera ad organizzarsi. 

Comitato Farnese – Ambiente, salute e territorio

Condotta per il Trasporto Energia Geotermica

Sfruttamento del Suolo Paesaggio Turismo

Il governo italiano ha deciso di aumentare il numero degli impianti italiani, coinvolgendo per la sua morfologia il territorio della Tuscia con ben 38 progetti: colate di cemento, reti di tubi e massicci elettrodotti potrebbero sorgere in luoghi considerati unici sia per l’enorme patrimonio artistico che per quello naturale.
Ecco perchè i cittadini si sentono “assediati” da impianti che potrebbero mettere in serio pericolo il turismo e l’agricoltura.

La bruttezza e l’inquinamento paesaggistico delle centrali allontaneranno i turisti?

Francesca Marchi

Cammini Ciclovie Ippovie del Lazio - Focal Point

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra lista per avere tutte le novità direttamente nella tua casella di posta.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest